Un incontro per rafforzare la sinergia tra Istituzioni, terzo settore e volontariato, dopo la straordinaria collaborazione durante l’emergenza Covid. Con questo spirito, la Presidente della Provincia Silvia Chiassai Martini ha promosso l’iniziativa che si svolgerà a Montevarchi, mercoledì 22 settembre, alle ore 17.00, nella Sala dela loggia del Palazzo del Podestà, che coinvolge autorevoli rappresentanti del mondo del terzo settore da sempre operativi nel sostegno alla popolazione in difficoltà. Saranno presenti: il Presidente delle Misericordie d’Italia, Dott. Domenico Giani, il Presidente regionale delle Misericordie, Avv. Alberto Corsinovi, il Presidente provinciale, Dott. Patrizio Cancialli, insieme al Presidente della CRI aretina, Dott. Luca Gradassi, e al Responsabile Provinciale della Protezione Civile, Dott. Enrico Gusmeroli.

“Abbiamo trascorso mesi drammatici - afferma la Presidente Chiassai Martini - in cui le nostre comunità hanno rafforzato una rete solidale che non era affatto scontata. Dopo la fase più acuta dell’emergenza Covid passo dopo passo, abbiamo rivisto la luce, ma ritengo che sia opportuno guardare avanti preparandoci a lottare contro gli effetti nefasti del virus, tra i quali una crescente povertà che sta colpendo molte famiglie.

Credo che sia fondamentale ripartire dall’impegno di tante realtà del terzo settore e da centinaia di volontari che hanno retto all’onda d’urto pandemica soprattutto dal punto di vista della tenuta sociale. Le Istituzioni, ed in particolare i Sindaci, sono stati in prima linea nella lotta al Covid-19, diventando un punto di riferimento per cittadini, scuola e imprese, con l’obiettivo di non lasciare nessuno da solo.

Ho voluto organizzare questo incontro per un confronto costruttivo che può basarsi anche sull’esperienza straordinaria che abbiamo vissuto nella città di Montevarchi, in stretta sinergia con il mondo del Terzo Settore, la Protezione civile, i volontari e grazie alla mobilitazione di tanti giovani, impegnati nel confezionamento e nella consegna di migliaia di mascherine con un servizio “porta a porta” su tutto il territorio.

Grazie alla generosità di tanti cittadini, con il Fondo Emergenza Coronavirus, abbiamo avuto la possibilità di fornire gratuitamente ai ragazzi delle scuole i test sierologici per una ripresa dell’anno scolastico in sicurezza. Siamo stati anche i primi in tutta la Regione, e non solo, a fornire autonomamente un servizio gratuito di test antigenici rapidi, ogni fine settimana, per un totale di 7.000 tamponi effettuati, grazie alla collaborazione con il personale del Corpo Militare volontario della Croce Rossa Italiana e delle Infermiere volontarie. Un monitoraggio che ha permesso di tenere sotto controllo la diffusione del contagio durante la terza ondata, permettendo a Montevarchi di essere l’unico comune della provincia al di sotto del parametro settimanale da “zona rossa” di 250 casi ogni 100.000 abitanti.

Nel momento del bisogno le comunità hanno riscoperto un importante senso di appartenenza e una grande solidarietà che credevamo quasi perduta. Oggi, purtroppo nuovi drammi si stanno affacciando in queste ultime settimane in cui è assolutamente necessario proseguire il percorso intrapreso che può sempre contare su competenza e impegno di operatori e volontari del terzo settore, attraverso un confronto costruttivo sui possibili strumenti, che in accordo con le Istituzioni possano essere messi in campo per non giungere impreparati alle continue trasformazioni sociali, non solo legate alla pandemia”IMG 1587

Lunedi 20 settembre la Provincia di Arezzo avvierà il cantiere stradale nella SR 71 in loc. Capolona Nord per i lavori di pavimentazione stradale.

L’orario del cantiere sarà dalle ore 8,30 alle ore 18 ed i lavori termineranno entro venerdì 1 ottobre. Per i veicoli che transitano in direzione Arezzo Subbiano, il transito sarà deviato nella viabilità comunale parallela e con rientro allo svincolo successivo. Nel dettaglio dal 20 al 21 Settembre la deviazione del traffico sarà all’altezza dell’uscita di Castelnuovo di Subbiano con direzione Subbiano percorrendo la strada di Ponte Caliano. Successivamente dal 22 Settembre la deviazione del traffico riguarderà all’uscita di Marcena con direzione Subbiano nella strada di Ponte Caliano.
Mentre dal 23 Settembre la deviazione del traffico sarà da Arezzo all’uscita di Marcena. Il tratto di circa 150 Ml, sarà comunque gestito subito prima dell’uscita con movieri fino a che si riuscirà a creare una deviazione completa verso Marcena. Continuano invece i lavori nel cantiere in loc. Calbenzano Santa Mama, ma dal 20 al 24 settembre per decongestionare il traffico e per non creare ulteriori rallentamenti, non verrà inserito il senso unico alternato.Ci scusiamo per gli inevitabili disagi provocati alla circolazione stradale dall’allestimento dei cantieri stradali temporanei e si coglie l'occasione per richiedere a tutti i conducenti una cortese pazienza e collaborazione.

E’ stato siglato questa mattina giovedì 16 settembre, l’accordo per la pratica del Rugby presso l’Isis Varchi di Montevarchi. Presenti all’iniziativa promossa dalla Presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai Martini , il Presidente del Comitato Regionale Toscana Rugby Riccardo Bonaccorsi e la Dirigente dell’Isis Varchi Chiara Casucci .

 

Silvia Chiassai Martini Presidente della Provincia di Arezzo dichiara:

 

Il Rugby è uno degli sport di squadra tra i più diffusi al mondo ed è una grande opportunità per i nostri ragazzi permettere la pratica di questo sport nelle scuole secondarie, in questo caso presso l’Isis Varchi, che grazie a questo accordo appena siglato verrà inserito nell’attività curriculari di Scienze Motorie direttamente negli spazi della scuola. Di recente la pratica di questo sport è stata introdotta anche in altre scuole del territorio provinciale, per esempio all’Isis Vegni Capezzine di Cortona e sono certa che incontrerà il favore di molti ragazzi e che sarà praticato anche nel tempo libero. Il gioco del rugby è uno sport che insegna a rispettare le regole della vita che oltre al benessere psicofisico aiuta a formare il carattere e a diventare uomini o donne con sani principi e valori. Ringrazio il Presidente Bonaccorsi per aver voluto portare il Rugby anche al Varchi e la Dirigente Casucci per aver permesso l’introduzione di questo sport. A tutti gli studenti, che lo praticheranno sarà rilasciato un attestato di frequenza del corso con la possibilità di diventare anche allievo arbitro dopo due anni di frequenza. Il mio obiettivo è promuovere e incentivare la pratica sportiva in genere, poiché rappresenta uno strumento diffuso di forte socializzazione ed accrescimento della qualità della vita, nonché un elemento fondamentale per la salute e l’educazione dell’individuo. Sto portando avanti una seria riqualificazione in materia di edilizia scolastica, con investimenti che ritengo indispensabili ed urgenti per risolvere situazioni annose che si trascinano da decenni, su diverse scuole superiori, comprese le strutture adibite allo sport.”

 

Silvia Chiassai Martini, Presidente della Provincia di Arezzo : un servizio a supporto nell’attività di vigilanza in ambito venatorio ed ittico a fianco della Provincia.

Venerdì 10 Settembre alle ore 18.00, si svolgerà nella Sala dei Grandi del Palazzo della Provincia di Arezzo la cerimonia di giuramento di venti Guardie venatorie volontarie. Interverranno il consigliere provinciale con delega alla legalità e alla Polizia Provinciale Ezio Lucacci ed il Comandante della Polizia Provinciale Roberto Prestigiacomo. Le neo Guardie venatorie svolgeranno un servizio importante, tra l’altro a livello volontario, in ambito venatorio ed ittico, dando un valido supporto nell’attività di vigilanza nell’intero territorio provinciale. Un’attività che nasce da un lungo percorso, dato che per ottenere il decreto di Guardia Giurata, gli aspiranti hanno frequentato un corso organizzato dalle Associazioni Venatorie ed Agricole di riferimento, per poi sostenere e superare un esame validato dalla Regione Toscana con la collaborazione della Polizia Provinciale. La Provincia dopo gli accertamenti di rito, verificando anche l’integrità morale dei soggetti aspiranti, adotta il decreto definitivo abilitandoli per questa attività. I servizi di vigilanza sono coordinati dal Comandante della Polizia Provinciale che, in accordo con le associazioni venatorie, ittiche ed ambientaliste, redige un calendario di interventi. Le associazioni trasmettono poi alla Polizia Provinciale gli interventi realizzati. Giungano alle nuove Guardie Giurate Venatorie gli auguri di buon lavoro da parte della Presidente della Provincia Silvia Chiassai Martini.

Ultimi giorni per partecipare al bando per la concessione delle palestre scolastiche provinciali presenti nel territorio di Arezzo in orario extrascolastico.  Possono presentare domanda le società e le associazioni sportive dilettantistiche aventi sede nel Comune di Arezzo o in comuni confinanti. La domanda va inoltrata all'indirizzo pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  entro le ore 12 di venerdì 20 agosto 2021. Le Palestre in oggetto sono la Palestra Grande e la Palestra Piccola del Liceo Scientifico "Francesco Redi" in via Leone Leoni; la Palestra Itis e la Palestra Silos-Pionta dell’Itis di via Galileo Galilei in via Menci n. 1; la Palestra dell’Istituto Istruzione Superiore "Vittoria Colonna", in via Porta Buia 6 e la Palestra Orafi I.P.S.I.A. "Margaritone”di via Fiorentina 179, tutte in Arezzo. Silvia Chiassai Martini, Presidente della Provincia di Arezzo dichiara : “La Provincia quale ente proprietario delle palestre scolastiche e di concerto con gli Istituti Scolastici, intende dare la più ampia fruizione degli impianti anche in orario extra scolastico, prevedendo al contempo una gestione omogenea, ottimale ed efficiente su tutto il territorio. L’obiettivo è la promozione dello sport e l’incentivazione della pratica sportiva e motoria da parte di tutte le categorie di cittadini, la creazione di una cultura improntata ai valori sani dello sport. L’attività sportiva rappresenta uno strumento diffuso di forte socializzazione ed accrescimento della qualità della vita, nonché un elemento fondamentale per la salute e l’educazione dell’individuo. La pandemia in corso ha costretto molte famiglie a lunghi periodi di isolamento, mettendo a dura prova l’equilibrio psico-fisico delle persone. A tale scopo, in considerazione della rilevante richiesta segnalata dal movimento sportivo aretino, anche questo anno, per la stagione 2021/2022, viene offerta la possibilità alle associazioni dilettantistiche di utilizzare i nostri impianti.” La documentazione dell’avviso e i relativi moduli sono scaricabili dal sito istituzionale della Provincia di Arezzo all’indirizzo https://www.provincia.arezzo.it/, cliccando nella sezione “Vetrina” della homepage.
16 agosto 2021

SILVIA CHIASSAI MARTINI, PRESIDENTE DELLA PROVINCIA : “abbiamo appena ricevuto l’ennesima buona notizia,14 milioni e 350 mila euro già stanziati per le scuole presenti in tutto il territorio ed in arrivo altri 37 milioni di euro che riguarderanno la cittadella di Arezzo”

Un traguardo storico per la Provincia di Arezzo che mette mano ad un totale restyling in termini di sicurezza in materia di edilizia scolastica destinando 14 milioni e 350 mila euro nelle varie scuole presenti nel territorio, cifra alla quale si va a sommare circa 700 mila euro già concessi per la progettazione. L’importante finanziamento per interventi negli Istituti Scolastici Superiori è stato infatti ammesso con il DM 192/2021 e con il DM 217/2021 pubblicato in questi giorni nel sito del Ministero dell’Istruzione. Le opere riguarderanno l’ ampliamento del complesso scolastico Licei di Montevarchi e precisamente per la nuova sede della succursale Istituto Magiotti per 3 milioni e 500 mila euro; l’ adeguamento statico della copertura e normativo, l' efficientamento energetico dell'IPSIA Margaritone di Arezzo- Succursale Orafi Via dei Golgi 38 per 540 mila euro; l’ adeguamento statico dei corpi B e C dell'ITIS G. Galilei di Arezzo - Sezione meccanci per 150 mila euro ; l’adeguamento sismico e della succursale del Liceo Città di Piero in Via Inghirami, Sansepolcro per 1 milione e 200 mila euro; l’ adeguamento sismico, messa in sicurezza e adeguamento alla normativa antincendio ed efficientamento energetico della palestra I.S.I.S A. Vegni delle Capezzine di Cortona per un 1 milione e 250 mila euro ed infine i lavori di adeguamento statico della sede dell'IPSIA Margaritone in Via Fiorentina ad Arezzo per 895.400 euro. I sei interventi sono già nella fase di affidamento per gli incarichi di progettazione. A questi vanno aggiungersi ulteriori due interventi che sono già in fase di progettazione di euro 4.749.176,80 per ristrutturazione ed ampliamento della sede centrale dell'ITIS di Arezzo, lotto relativo al completamento dell'ala su Via Piero della Francesca e per un euro 2.062.335,20 per la demolizione e la nuova costruzione della palestra dell'Istituto di Istruzione secondaria E. Fermi di Bibbiena. Questi interventi permetteranno di risolvere definitivamente i problemi di spazi che da anni alcuni dirigenti segnalano per l'aumento delle iscrizioni in alcuni istituti e per l'impossibilità di ampliare alcuni edifici storici  vincolati dalla sovrintendenza. "Come responsabile nazionale per le Province italiane dell'edilizia scolastica, - dichiara la Presidente Chiassai Martini - sono molto soddisfatta del lavoro che a livello ministeriale e governativo siamo riusciti a fare in questi ultimi due anni. Questo è il segno che anche a livelli centrali è stata compreso l' errore del depotenziamento delle Province che ha danneggiato fortemente i servizi ai cittadini, soprattutto gli studenti che da decenni si trovano immobili non più sicuri e che necessitano di luoghi all'avanguardia e accoglienti per una scuola di qualità anche dal punto di vista strutturale. "

Questo sito NON utilizza cookies di profilazione, utilizza invece cookies tecnici e di terze parti. Per conoscere quelli utilizzati e la loro disabilitazione consulta l'Informativa completa. Cliccando su Accetto o proseguendo nella navigazione del sito (click, scroll, etc.), presti automaticamente il consenso al loro utilizzo.