Prospetto di sintesi delle Entrate Tributarie

 

 

Oggetto:

 

 

A.P.C.E.E. (Addizionale Provinciale sul Consumo dell’Energia Elettrica): A decorrere dal 2012 è soppressa l'accisa di cui all'Art.52 del Dlgs. 504 del 26 Ottobre 1995; il relativo gettito spetta direttamente allo Stato, come stabilito dall'Art. 18 comma 5 del DLgs n.68 del 06.05.2011.

I.P.T. (Imposta Provinciale di Trascrizione): Presupposto impositivo: è la richiesta di formalità di iscrizione, trascrizione e annotazione dei veicoli nel pubblico registro automobilistico ai sensi dell’art. 56 del D.Lgs. 446/1997. L’Ente ha confermato l’aumento della misura di base dell’imposta al 20%, così come determinato ai sensi del comma 11 dell’art.56 del Dlgs 446/1997 e nel DM n 435 del 1998 (Decreto Pd n.155 del 11.10.2017). Per gli acquisti di autovetture superiori a 53 KW di potenza, l'imposta diventa progressiva per ogni Kw di potenza (DLgs 68/2011).

R.C.A. (Responsabilità Civile Autoveicoli):Ai sensi dell'art.17 commi 1,2,3 e 4 del DLgs n.68/2011, a decorrere dall'anno 2012, l'imposta è diventata tributo proprio e con Delibera di G.P. n.360 del 27.06.2011, l'aliquota è stata aumentata di 3,5 punti percentuali. Il tributo, è derivante dalla circolazione dei veicoli a motore (esclusi i ciclomotori), dove hanno sede i pubblici registri automobilistici nei quali i veicoli sono iscritti; per le macchine agricole, ci si riferisce al territorio dove risiede l’intestatario della carta di circolazione.La misura attuale dell'RCAuto è del 16% ( Decreto Pd n.155 del 11.10.2017).

T.E.F.A. (Tributo per l’Esercizio delle Funzioni di Tutela, Protezione ed Igiene Ambientale): Presupposto impositivo: il tributo viene assegnato alle Province a fronte delle funzioni amministrative svolte in materia di tutela ambientale (Art. 19 del D.L. 504/92 – art. 49, c. 17 del D.Lgs. 22/97); tale tributo è applicato, sia alle tariffe della Tassa smaltimento rifiuti (TARSU/TARES), che alla Tariffa di igiene ambientale (TIA), qualora istituita. Il Decreto del Pd n. 155 del 11.10.2017, ha mantenuto l’aliquota nella misura del 4,70% in vigore dal 2001. Si ricorda che, a decorrere dall'anno 2014 - l'art.1 comma 639 della Legge 147/2013 ha istituito la IUC, imposta unica che incorpora al suo interno la TARI. Pertanto, sono soppressi tutti i precedenti prelievi relativi alla gestione dei rifuiti urbani, sia di natura tributaria sia di natura patrimoniale. E’ confermato il prelievo provinciale a titolo di TEFA ( art.1 comma 666 Legge n.147/2013).

T.O.S.A.P. (Tassa Occupazione Spazio ed prelievi relativi alla gestione Aree Pubbliche): Colpisce le occupazioni di qualsiasi natura effettuate, anche senza titolo, nelle strade, nei corsi nelle piazze e comunque sui beni appartenenti al demanio ed al patrimonio indisponibile della Provincia. Il Regolamento è stato approvato con delibera C.P. n.164 del 01.12.1994. Dopo uno slittamento di due anni, viene definitivamente abrogata l'IMU secondaria (IMUS), prevista dall'art.11 del DLgs n.23/2011 che dal 2014 avrebbe dovuto sostituire l'intero comparto dei tributi "minori".Viene abbandonato definitivamente dal legislatore anche il progetto di riforma della c.d. "Local Tax", di unificare cioè in una unica entrata diversi tributi ( Tosap, Canone di Concessione, Icp...).

Entrata non Tributaria

Canone Impianti Pubblicitari : l'art.27 del Decreto Legislativo del 30 aprile 1992 n.285 e l'art.53 comma 7 del D.P.R. n.495/92, prevede un “ corrispettivo che il soggetto richiedente deve versare per il rilascio di una autorizzazione di cartelli, di insegne di esercizio o di altri mezzi pubblicitari, determinabile su una base di un prezzario annuale, comprensivo di tutti gli oneri, escluse le spese di istruttoria...” ( c.d. canone non ricognitorio). Il relativo Regolamento è stato approvato con Delibera C.P. n.115 del 20.12.2007.

 

Requisiti del richiedente:

 

 

I.P.T. (Imposta Provinciale di Trascrizione) :soggetto passivo dell’imposta è l’acquirente del veicolo o il soggetto nell’interesse del quale viene compiuta l’iscrizione o l’annotazione, come individuato negli artt. 93 e 94 del D.Lgs. 30 aprile 1992 n. 285 recante il nuovo codice della strada.

R.C.A. (Responsabilità Civile Autoveicoli ) : Imprese assicurative.

T.E.F.A. (Tributo per l’Esercizio delle Funzioni di Tutela, Protezione ed Igiene Ambientale): soggetto passivo della TARSU/TIA o TARES.

T.O.S.A.P. (Tassa Occupazione Spazio ed Aree Pubbliche): titolare di un interesse al rilascio di una concessione, autorizzazione e nulla-osta per occupazione di suolo pubblico, in assenza l'occupante di fatto.

CANONE IMP. PUBBLICITARI : titolare di un interesse al rilascio di una concessione, autorizzazione o nulla – osta, per l'installazione di mezzi pubblicitari lungo le strade provinciali o regionali gestite dall'Ente.

 

Responsabile del Procedimento:

 

 

Responsabile Tributi D.ssa Isabella Giovannini

 

Dirigente Responsabile:

 

D.ssa Roberta Gallorini - Dirigente del Servizio Economato Provveditorato, alla quale è attribuito il potere sostitutivo, in caso di ritardo o mancata risposta. Tel. 0575 392266 e-mail: rgallorini@provincia.arezzo.it

 

 

 

Ufficio Tributi:

 

0575/392258 - 0575/392333

 

Fax:

 

0575/392330

Orario:

 

dal lunedì al venerdì ore 9.00 - 13.00 / martedì e giovedì ore 15.30 - 17.30

 

 

 

 

CONTATTI:
Sede: Piazza della Libertà, 3 - 52100 Arezzo. Tel. 0575 3921
URP: Numero verde 800296613Numero verde 800296613
e-mail: urp@provincia.arezzo.it
PEC - Posta Elettronica Certificata: protocollo.provar@postacert.toscana.it
Codice IBAN: IT92S0539014100000000010098
Partita IVA: 00850580515
Codice Fiscale: 80000610511